Sabato 24 Marzo

GUIDI & MARIANELLI

MY GENERATION djset

myg

GUIDI & MARIANELLI

Non prendete impegni sabato 24 marzo perché il The Cage Theatre ha deciso di regalarvi un concerto per farvi innamorare di due speciali dischi d’esordio per lanciare sempre più nell’iperspazio i talenti locali! Ingresso gratuito quindi per la serata che verrà salire sul palco Guidi&Carotenuto e Lorenzo Marianelli, che porteranno sul palco del teatrino rispettivamente “L’epoca d’oro” e “State sereni”. Guidi & Carotenuto sono due cantastorie nazional portuali, che più che cercare guai, li raccontano, cantando la semplicità degli affanni quotidiani. Il loro progetto nasce nel 2015 in grembo all’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu. I due Luca scrivendo per il Sinfonico, capiscono di poter lavorare bene insieme, anche non dedicandosi esclusivamente all’ukulele e iniziano così a collaborare su territori differenti, un altro pianeta musicale rispetto a quello in cui si sono conosciuti. “L’epoca d’oro”, uscito nel mese di novembre 2017, è l’album d’esordio di Guidi & Carotenuto, un viaggio di esplorazione di questi giorni che parla d’amore e lavoro, considerate dai due cantautori le due grandi battaglie attuali, tra tentativi ininterrotti di far quadrare quei conti che oscillano inevitabilmente tra passione e metodo, tra ideale e necessità. Il disco descrive la grande battaglia quotidiana dei numerosi tentativi di comunicazione frustrati inesorabilmente dalla frenesia della quotidianità, dal deficit di empatia, dalla precarietà da partite iva, da amori che non arrivano a fine mese e che non hanno il respiro possibile per confrontarsi con un orizzonte vasto, aperto. Amore e lavoro entrano così a far parte di un grande gioco di equilibrismo esistenziale in cui il tempo viene scomposto e attribuito ad ogni aspetto e necessità della vita quotidiana, talvolta minuziosamente, con la cura del chirurgo, talvolta passivamente, lasciando che sia il tempo stesso a decidere come venire impiegato. Un gioco impossibile, dove pochi minuti possono fare la differenza, dove una parola in più può cambiare la storia, così come un abbraccio non dato, o un ritardo sul posto di lavoro. Il progetto, grazie al contributo dell’iniziativa Toscana 100 band, entra in studio per la prima volta, al 360 Music Factory Recording Studio. Pur essendo un duo, Guidi & Carotenuto utilizzano lo studio come momento esplorativo sonoro in cui giocare con suggestioni, intuizioni melodiche, arrangiamenti, coinvolgendo anche altri musicisti tra cui Matteo Scarpettini, Fabrizio Balest, Asita Fathi, Stefano Noberini.
Lorenzo Marianelli con il suo album d’esordio solista “State Sereni” spazia dal pop al folk con nove brani originali in parte autobiografici che affrontano varie tematiche: il compimento dei 35 anni, il rapporto con Shakira, la paura per il matrimonio e per la domenica, la scomparsa del padre e la nascita della figlia. La tracklist è uno spaccato ironico e malinconico sulle proprie fobie e sulle crisi nervose che, all’improvviso, appaiono a fuoco sotto una lente di ingrandimento che permette di osservarle con serenità.�L’album è stato arrangiato da Marianelli e dall’autore Federico Russo, registrato da Ernesto Fontanella presso La Tana Studio di Crespina (Pisa) e masterizzato da Andrea De Bernardi di Eleven Mastering di Busto Arsizio (Varese), etichetta Arroyo Metarock, distribuzione Believe.�Lorenzo Marianelli, nato a Pisa nel 1982, è da sempre appassionato del cantautorato in tutte le sue forme, con particolare attenzione alla commistione fra suoni acustici e più moderni.�È co-fondatore, arrangiatore, chitarrista e autore nei Betta Blues Society, band blues attiva in tutto il territorio nazionale che recentemente si è qualificata, primo gruppo italiano in 34 anni, per la finale dell’International Blues Challenge, concorso internazionale per artisti blues organizzato dalla Blues Foundation di Memphis, Tennessee (USA).�Con il suo progetto solista Marianelli è stato tra gli artisti segnalati dal Premio Ciampi 2017 e ha vinto il Premio Ernesto De Pascale 2017 nell’ambito del Rock Contest organizzato da Controradio Firenze. Il The Cage Theatre vi aspetta per scoprire questi due nuovi imperdibili album!
#wearethecage #beteatrino

————————–————————–———
“L’epoca d’oro” è un viaggio di esplorazione di questi giorni, in cui Guidi & Carotenuto parlano di amore, di lavoro, di quello che vivono in prima persona o incontrano camminando.
Amore e lavoro, sono o non sono queste le grandi battaglie che affrontiamo ogni giorno? Il tentativo ininterrotto di far quadrare quei conti che oscillano inevitabilmente tra passione e metodo, tra ideale e necessità.
Il disco descrive la grande battaglia quotidiana, quella dell’interazione, dei numerosi tentativi di comunicazione frustrati inesorabilmente dalla frenesia della quotidianità, dal deficit di empatia, dalla distanza imposta dal dubbio e dalla diversità.
Amore e lavoro entrano così a far parte di un grande gioco di equilibrismo esistenziale in cui il tempo viene scomposto e attribuito ad ogni aspetto e necessità della vita quotidiana, talvolta minuziosamente, con la cura del chirurgo, talvolta passivamente, lasciando che sia il tempo stesso a decidere come venire impiegato.
Un gioco impossibile, dove pochi minuti possono fare la differenza, dove una parola in più può cambiare la storia, così come un abbraccio non dato, o un ritardo sul posto di lavoro.
Un gioco che si chiama quotidianità, semplice come la vita, semplice come un Sudoku con una cifra sola.

Guidi & Carotenuto: il progetto

Guidi & Carotenuto è un progetto che nasce nel 2015 in grembo all’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu.
I due Luca scrivendo per il Sinfonico, capiscono di poter lavorare bene insieme, anche non dedicandosi esclusivamente all’ukulele e iniziano così a collaborare su territori differenti, un altro pianeta musicale rispetto a quello in cui si sono conosciuti: entrano in gioco chitarre acustiche, elettriche, synth, batterie, armoniche, i-pad, parole…
Spalla a spalla i due si supportano l’uno nelle canzoni dell’altro e cominciano a proporsi in concerti live in giro per l’Italia, avvicendandosi in brani originali cantati in italiano.
Due cantastorie nazional portuali, che più che cercare guai, li raccontano, cantando la semplicità degli affanni quotidiani.
Il progetto, grazie al contributo dell’iniziativa Toscana 100 band, entra in studio per la prima volta, al 360 Music Factory Recording Studio di Andrea Pachetti.
Pur essendo un duo, Guidi & Carotenuto utilizzano lo studio come momento in cui giocare con i suoni e gli arrangiamenti e cercano di vivere appieno questa fase come momento di esperienza musicale, in cui vengono coinvolti anche altri musicisti tra cui Matteo Scarpettini, Fabrizio Balest, Asita Fathi, Stefano Noberini.
Nasce così un lavoro di dieci tracce, in uscita a Novembre 2017 e che prende il nome dal terzo brano della tracklist: L’epoca d’oro
————————–————————–———

“State Sereni” spazia dal pop al folk e contiene nove brani originali in parte autobiografici che affrontano varie tematiche, il compimento dei 35 anni, il rapporto con Shakira, la paura per il matrimonio e per la domenica, la scomparsa del padre e la nascita della figlia.

La tracklist è uno spaccato ironico e malinconico sulle proprie fobie e sulle crisi nervose che, all’improvviso, appaiono a fuoco sotto una lente di ingrandimento che permette di osservarle con serenità e un briciolo di emozione.

L’album è stato arrangiato da Marianelli e l’autore Federico Russo, registrato da Ernesto Fontanella presso La Tana Studio di Crespina (Pisa) e masterizzato da Andrea De Bernardi di Eleven Mastering di Busto Arsizio (Varese), etichetta Arroyo Metarock, distribuzione Believe.

Lorenzo Marianelli, nato a Pisa nel 1982, è da sempre appassionato del cantautorato in tutte le sue forme, con particolare attenzione alla commistione fra suoni acustici e più moderni.

È co-fondatore, arrangiatore, chitarrista e autore nei Betta Blues Society, band blues attiva in tutto il territorio nazionale che recentemente si è qualificata, primo gruppo italiano in 34 anni, per la finale dell’International Blues Challenge, concorso internazionale per artisti blues organizzato dalla Blues Foundation di Memphis, Tennessee (USA).

Con il suo progetto solista Marianelli è stato tra gli artisti segnalati dal Premio Ciampi 2017 e ha vinto il Premio Ernesto De Pascale 2017 nell’ambito del Rock Contest organizzato da Controradio Firenze, un riconoscimento prestigioso che negli anni ha visto avvicendarsi, nel ruolo di Presidente di Giuria, artisti come Cristina Donà, Dario Brunori, Mauro Ermanno Giovanardi, Dente.

Scroll to Top